Vetro sabbiato

Il vetro sabbiato è un vetro reso opaco per corrosione di una faccia con un particolare tipo di sabbia, il corindone rosso bruno (un ossido di alluminio) spruzzato sul vetro da una macchina sabbiatrice.

Il vetro sabbiato si ottiene sottoponendo una lastra o un qualsiasi manufatto in vetro ad un getto di sabbia ad aria compressa. Tale operazione consente di far divenire l’oggetto più o meno opaco in base al tempo di esposizione dello steso al getto abrasivo. È possibile creare anche effetti decorativi di gran pregio con la sabbiatura indirizzando il getto secondo un schema ben preciso stabilito a priori.

vetro-sabbiato-fabio-cammisa-annuncisubito-euIl vetro sabbiato viene adoperato spesso per togliere trasparenze inopportune alle finestre o alle porte dei bagni ma può essere impiegato anche per creare all’interno dell’abitazione separé decorativi che al contempo proteggano da sguardi indiscreti alcune zone. Possono assolvere alla perfezione la stessa funzione di una parete non portante e hanno il vantaggio di permettere alla luce di permeare gli ambienti. È possibile creare interessanti effetti decorativi alternando zone trasparenti a zone sabbiate.

Il vetro sabbiato col passare degli anni è divenuto un vero e proprio elemento d’arredo molto adoperato sia nelle abitazioni arredate con uno stile classico che in quelle minimaliste e contemporanee.