Vetro cilindrico

Il vetro è soffiato all’interno di stampi metallici cilindrici, quindi dalla forma ottenuta vengono asportati gli estremi e praticato un taglio lungo una generatrice del cilindro. è quindi posto in un forno, dove, rammollendosi, si apre e si stende in lastra. Prima dell’introduzione del metodo Pilkington a galleggiamento, questa tecnica era molto diffusa per la produzione del vetro comune.